Crema di Patate, Uovo Pochè e Bietoline – #NonSiBaratta

vellutata di patate

La Patata #nonsibaratta

Appena trascorso l’8 Marzo, il primo celebrato qui sul blog e, detto tra noi, non potevo farlo in modo migliore. Onestamente questa non è una festa che, negli anni, ho celebrato con particolare trasporto ma quando mi è stato proposto di farlo in maniera costruttiva ho accettato con entusiasmo. Ora vi racconto.

Il progetto nasce per iniziativa di Silvia Lana e Ilaria Marchesini, alias le Parallel Lines. Le due pazze in questione hanno pensato di sostituire il simbolo di questo giorno, perciò niente mimosa, solo tanta Patata. Se ve lo state chiedendo, NO la scelta dell’ortaggio non è una coincidenza. L’obiettivo è dar voce in modo forte, ironico e irriverente a tutte quelle donne vittime di atteggiamenti sessisti e maschilisti. Perciò il claim è estremamente chiaro: #NONSIBARATTA

Diciamoci la verità, non abbiamo bisogno di barattare proprio nulla per vederci riconosciuti i nostri meriti. Lavoriamo sodo ogni giorno per raggiungere gli obiettivi che ci prefissiamo, qualche volta puntiamo in alto e qualche altra, invece, ci sottovalutiamo. In una società che all’apparenza vanta parità dei sessi e che invece non perde occasione per screditarci, noi, semplicemente, non scendiamo a compromessi e ogni traguardo raggiunto è sempre più bello!

Quest’anno #NONSIBARATTA ha trovato l’appoggio anche di Tommasi Wine e di tantissime foodblogger come me. Per l’occasione proponiamo, manco a dirlo, una ricetta a base di PATATA!!!

  

 

La Mia Ricetta

Crema di Patate, Uovo pochè e Bietoline

La ricetta che ho pensato è perfetta in abbinamento al Lugana DOP – Le Fornaci che Tommasi ci ha donato. Si tratta di una crema di patate allo zafferano molto soffice con uovo pochè e bietole, buona e poco impegnativa (of course!).

Ingredienti per 4 persone

  • 500g di patate
  • pistilli o bustina di zafferano
  • 4 uova
  • 200g di bietole
  • sale
  • pepe
  • olio EVO

Procedimento

  1. Sbucciamo le patate e tagliamole grossolanamente. Cuociamole in acqua bollente finchè non si saranno ben ammorbidite. Spegniamo il fuoco, togliamo l’acqua in eccesso
  2. In un pochino d’acqua di cottura sciogliamo lo zafferano
  3. Con un frullatore ad immersione frulliamo le patate con un filo d’olio, sale e pepe
  4. Aggiungiamo anche lo zafferano sciolto
  5. Prepariamo le uova con un metodo furbo: spennelliamo un foglio di pellicola trasparente con un filo di olio extravergine d’oliva e la facciamo aderire ad una ciotola con il lato unto rivolto verso l’alto.
    Apriamo l’uovo e adagiatelo nella pellicola, richiudetela stando attenti a far uscire l’aria (possiamo legare il fagottino con un altro pezzo di pellicola). Immergiamo il fagottino in una ciotola di acqua portata a bollore. Abbassate la fiamma e lasciate cuocere l’uovo per 4 minuti. Aprite delicatamente la pellicola e l’uovo è pronto!
  6. A questo punto sbollentiamo le bietole pulite in acqua per 2 minuti, condiamole a piacere

Assembliamo tutto e voilà!!!

  

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *